Tag Archives: gabbiano

Chiavi di ricerca festive, vol.10/millemila

27 Dic

Basta col Natale. Siamo grassi, esasperati dai parenti, tutti appiccicati d’uvetta ed esattamente stronzi quanto l’eravamo prima. Anzi, di più, che magari ci siamo sbattuti ad andare a cercare i regalini belli e a noi sono toccate cotenne di maiale e zolle di terra con su un fiocco. Basta con le musichette nei negozi e l’angoscia da pacchetto venuto male, basta coi consigli gastronomici su come riciclare gli avanzi e con le interviste agli anoressici iperattivi che la mattina di Santo Stefano vanno a correre al parco. E i buoni propositi? E vostro padre che vi allontana dalla lavastoviglie perchè solo lui può riempirla, anzi, solo lui SA come riempirla. E lo spauracchio del sottaceto che ruzzola sulla tovaglia della festa, devastandola senza rimedio? E il “ma non buttarla via, quella carta da regalo lì”, indicando una roba che sembra finita sotto a una mandria di zebù inferociti, una carta che neanche il neonato bambin Gesù riuscirebbe a restaurare. Ma perchè. Perchè. I tortelli che si rompono, l’arrosto che si sbriciola quando lo tagli. I bambini che ti prendono in giro se credi ancora ad entità sovrannatural-benefiche che arrivano a portarti i doni.
Basta, non ne posso più. Scappiamo… sacripante! Fuggiamo nel bislacco mondo delle chiavi di ricerca di Tegamini, lasciamoci sollazzare dalla sventatezza altrui e lanciamoci pezzi di panettone. E innoviamo, anche. Innoviamo con l’insiemistica, l’unico argomento della matematica che io abbia mai vagamente compreso.

Che è successo dunque, tra le keywords di Tegamini?
Continua a leggere

Chiavi di ricerca, volume tre (di millemila)

15 Giu

È con gioia inebriante che resuscito la rubrica Chi trova un Tegamini, trova un tesoro, al grido di “cosa mai avrà voluto dire”. Per riprendere un po’ il passo, limitiamoci alle chiavi di ricerca degli ultimi sette giorni, che molte soddisfazioni ci daranno. Come sempre, grazie, sconosciuti navigatori. Grazie, per la vostra infinita inopportunità.

A questo giro si parlerà di concetti impervi alla mente umana, cadaveri, piccioni schifosi, divinità, disperate somiglianze, ipnosi, tubature otturate e della minzione del gabbiano.
Cose sublimi.

Quindi. Che cosa ha cercato la gente per approdare su Tegamini?

Continua a leggere

Mandarini sciolti

25 Nov

Per la prima volta nella vita, mi sono imbattuta nella classica buccia di banana dei cartoni animati, quella abbandonata nel mezzo del marciapiede, pronta per essere pestata. Credevo che bucce di banana del genere fossero solo un mito ed ero lì lì per scivolarci sopra di proposito, per verificarne l’effettivo potere di demolire l’equilibrio dell’ignaro passante… perchè se uno pesta una buccia di banana nei cartoni, l’effetto è uguale a quello che si potrebbe ottenere prendendo la rincorsa e saltando sulla coda di uno skateboard.

Torino è sorvolata da stormi di gabbiani. Gabbiani alpini, probabilmente.

La voglia di fare pipì durante una riunione è direttamente proporzionale al numero degli argomenti che il tuo capo deve ancora sviscerare.

Non c’è niente in grado di confondere un vecchietto come una scarpa seminuova abbandonata in mezzo al marciapiede. Una sola.

Non sopporto la frutta fredda. Non si può mangiare un mandarino che ti ha atteso per due giorni nel frigorifero. Morsicare forte una conduttura di ghisa gelata mi pare più allettante. Comunque, se non vi piace la frutta fredda, mettetela un po’ a scaldare sul calorifero… ma solo se avete buona memoria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: