Tag Archives: alano

Chiavi di ricerca, vol.5/millemila

8 Lug

L’immaginazione umana è sterminata. La curiosità, la volontà di esplorare l’ignoto e di capire l’universo ci conducono in posti che mai avremmo pensato di visitare… che poi, forse era meglio stare a casa.

Come sempre, la gente arriva su TEGAMINI per i motivi sbagliati. Chi per aiutare i piccioni, chi per rifugiarsi in confortanti metafore sui cetacei, chi per trasformare la tosatura dell’alpaca in una solida fonte di reddito, chi per far squagliare robot giganti al sole. E c’è pure una favola molto edificante.
Motivi sbagliati, ma che continuano a non deludere. Grazie, anonimi e confusi personaggi del web. Ma alla fine, che cavolo avete cercato?

***

SPREMIAGRUMI VINTAGE

Strumento versatile, preciso ma solido, lo spremiagrumi vintage è dotato di cinque sostegni mobili, in grado sia di tenere in posizione l’agrume che di esercitare una pressione sufficientemente incisiva da farne scaturire il gustoso succo. Lavabile con acqua fredda o calda, lo spremiagrumi vintage è affidabile e rispettoso dell’ambiente – non servono batterie o prese di corrente – ma, soprattutto, è sempre con te, pronto ad essere utilizzato in ogni momento, a casa ma anche al lavoro, in spiaggia e in campeggio, col sole o con la pioggia.
Lo spremiagrumi vintage non ti abbandona mai… ed è proprio alla fine del tuo braccio.

Continua a leggere

Annunci

Chiavi di ricerca, volume quattro di millemila

23 Giu

Su Tegamini arriva gente che non ti aspetti. Arriva gente che cerca cose discutibili, si fa domandoni, pensa al peggio ed è assalita da dubbi di portata cosmica.
Con la consueta ammirazione per le associazioni di idee più spericolate, ecco le chiavi di ricerca della settimana. Come sempre, un sentito grazie agli anonimi benefattori che ci regalano, inconsapevoli, perle immortali.

Stavolta, si parlerà di cosa si mangia, di piastrine latitanti, di alani – paladini del buonsenso o protagonisti di metafore incomprensibili -, delle vostre padelle,  di come popolare i minibar e di sedicenti fashion blogger.

Continua a leggere

L’alano

13 Giu

Per quel che ne so, potrebbe essere successo davvero.

C’era una ragazza in vacanza studio in Inghilterra.
Visto che voleva far finta di essere partita per imparare la lingua, non aveva scelto il college, ma era andata in famiglia, in casa di quella tipologia di persone ospitali che ti conoscono da mezz’ora ma già ti obbligano a chiamarli mamma e papà e hanno il soggiorno pieno di foto degli studenti delle estati prima, con le cornici lucide e i centrini sotto.  La ragazza era finita proprio da una di queste coppie di marzapane, in una casa alta e stretta, incastrata in mezzo a delle altre case alte e strette, con un micro-giardinetto davanti e il cancello di legno mezzo scrostato e un po’ cigolante che si apre diretto sul marciapiede di una via tranquilla. Alla ragazza avevano dato la camera all’ultimo piano, sotto il tetto, una stanza che faceva simpatia e coccole, anche se era più piccola di qualsiasi cesso del mondo occidentale. Tutta la casa era un po’ così, con tantissime seggiole scompagnate, vasetti di ceramica pieni di carte di caramelle e quadri fitti fitti, come una seconda tappezzeria.
Strano ma vero, in questo regno del soprammobile si aggirava un alano.
L’alano Winston.
Una poderosa bestia alta un metro e mezzo, con delle zampe grandi come il cranio di uno scolaretto delle elementari.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: