Archive | racconti RSS feed for this section

L’alano

13 Giu

Per quel che ne so, potrebbe essere successo davvero.

C’era una ragazza in vacanza studio in Inghilterra.
Visto che voleva far finta di essere partita per imparare la lingua, non aveva scelto il college, ma era andata in famiglia, in casa di quella tipologia di persone ospitali che ti conoscono da mezz’ora ma già ti obbligano a chiamarli mamma e papà e hanno il soggiorno pieno di foto degli studenti delle estati prima, con le cornici lucide e i centrini sotto.  La ragazza era finita proprio da una di queste coppie di marzapane, in una casa alta e stretta, incastrata in mezzo a delle altre case alte e strette, con un micro-giardinetto davanti e il cancello di legno mezzo scrostato e un po’ cigolante che si apre diretto sul marciapiede di una via tranquilla. Alla ragazza avevano dato la camera all’ultimo piano, sotto il tetto, una stanza che faceva simpatia e coccole, anche se era più piccola di qualsiasi cesso del mondo occidentale. Tutta la casa era un po’ così, con tantissime seggiole scompagnate, vasetti di ceramica pieni di carte di caramelle e quadri fitti fitti, come una seconda tappezzeria.
Strano ma vero, in questo regno del soprammobile si aggirava un alano.
L’alano Winston.
Una poderosa bestia alta un metro e mezzo, con delle zampe grandi come il cranio di uno scolaretto delle elementari.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: