Freedom (Jonathan Franzen)

23 Nov

Franzen perde gli occhiali. Franzen non è più afflitto dalla scomunica di Oprah. Franzen finisce sulla copertina del Time (in modalità “ritratto pittorico riservato ai grandi della letteratura di ogni tempo”). Franzen si inalbera perchè in Inghilterra hanno stampato la bozza invece della versione definitiva. Franzen scrive il romanzo americano del secolo. Franzen è così figo che Obama non solo non si preoccupa dell’agghiacciante abbigliamento delle figlie, ma semplicemente non può aspettare, entra in una libreria di Long Island ed estorce una copia staffetta.

Insomma, di tutto questo Franzen-strombettio potremmo quasi legittimamente averne abbastanza. Dopo trenta pagine di Freedom, però, temo di dover ammettere che oltre al fumo, c’è anche l’arrosto. E anche più arrosto, rispetto alle Correzioni. C’è un intero bufalo arrostito, che muggisce forte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: